giovedì 12 giugno 2008

Trieste - cimitero musulmano (3) - lapide orto lapidario

lapide musulmana conservata presso l'orto lapidario


{..........}All’inizio esso è stato impiegato per seppellire soprattutto militari perché, come abbiamo visto, i commercianti turchi erano poco propensi a stabilirsi all’estero. {..........} 
 
La dislocazione periferica dei cimiteri triestini, compreso quello musulmano, è dovuta al fatto che già nel 1825 il governo austriaco, a seguito di un’ispezione, decise che essi erano troppo vicini al centro abitato e dispose, per motivi di salubrità, lo spostamento di tutte le sepolture dalla zona di San Giusto a quella attuale di Sant’Anna, riservando un terreno per le sepolture non cattoliche (1). E’ stato ipotizzato che già allora fossero presenti sepolture di musulmani, pensando che una lapide che si trova presso il Civico Museo dell’Orto Lapidario, situato ai piedi del castello di San Giusto, provenisse dalla zona originaria; ma, come si dirà in sede di descrizione, l’ipotesi non è verificata.

(1)Cristina Rovere, Tracce islamiche nella Trieste dell’Ottocento, “Archeografo Triestino”, vol. LXV, IV serie, Trieste, 2005, pagg. 354-355.
Copyright Mauro Vivian
http://www.flickr.com/photos/30495468@N08/

2 commenti:

Miro(e Zora) ha detto...

sempre spata-spam, ti metono
ti deve cior ddt e spruzar con flit

mytrieste ha detto...

fatto